Speciali

Elenco dei prodotti per produttore Yves Saint Laurent

Mostrando 1 - 21 di 21 articoli
Mostrando 1 - 21 di 21 articoli

Acquista profumi di marca Yves Saint Laurent


Nato nel 1936, Yves Saint Laurent è cresciuto a Oran, in Algeria. A 17 anni, partì per Parigi dove mostrò i suoi disegni a Michel de Brunhoff, direttore di Vogue, che ne pubblicò diversi immediatamente. Dopo un periodo alla scuola di moda, Saint Laurent è stato presentato a Christian Dior da de Brunhoff e ha continuato a lavorare per Dior fino alla sua morte nel 1957.


Dopo essersi assunto come art director per Dior, in quell'anno Saint Laurent ha lanciato la sua prima collezione per la compagnia, la Ligne Trapéze. È stato un successo clamoroso in tutto il mondo e gli è valso un Oscar di Neiman Marcus. Nel 1960 Saint Laurent creò la sua rivoluzionaria collezione "Beat Look" che utilizzava tecniche couture per affinare lo streetstyle. Tuttavia, i suoi disegni drammatici erano troppo per la casa di Dior e un anno dopo sollevarono sbarre nel suo servizio nazionale.


Quando tornò dal servizio nel 1962, Saint Laurent fondò la sua casa di moda con Pierre Bergé e continuò a scalare la struttura. Nel 1966, introdusse il fumo, la sua leggendaria tuta da fumo, che provocò la conseguente rivoluzione androgina. Oggi è accreditato con una serie di altre innovazioni tra cui la giacca reefer (1962), la camicetta pura (1966) e la tuta (1968), così come la cultura prêt-à-porter nel suo complesso.


Nell'ottobre del 1998, Yves Saint Laurent ha mostrato la sua ultima collezione di prêt-à-porter per l'etichetta Rive Gauche che aveva fondato più di 30 anni prima. Ma, secondo una dolorosa portavoce, il designer di 61 anni era semplicemente troppo esagerato per fare il suo ultimo inchino. Il designer statunitense Alber Elbaz è stato selezionato per succedergli, ma ha scoperto che la sua carriera è stata rapidamente interrotta dopo che la moda italiana Gucci ha acquistato il pieno controllo del business alla fine del 1999 e ha consegnato le redini al progettista della centrale elettrica Tom Ford. Yves Saint Laurent ha mantenuto il controllo del settore dell'alta moda e continua a esibirsi a Parigi ogni stagione. In questi giorni, la portata dell'impero Saint Laurent da lui fondato e venduto è vasta: l'azienda produce abbigliamento uomo, pellicce, gioielli, profumi e una vasta gamma di accessori, tutti distribuiti in tutto il mondo.


Durante la sua carriera, Saint Laurent è stato senza dubbio il più grande designer del settore. Nel corso degli anni, ricevette innumerevoli riconoscimenti: nel 1985 fu nominato Cavaliere della Legione d'Onore dal presidente François Mitterand; nel 1995, è stato promosso al grado di Ufficiale della Legion of Honor, diventando infine un Commandeur sei anni dopo. Il suo status di icona nazionale è stato cementato anche quando, alla fine della Coppa del Mondo 1998, vicino a Parigi, 300 modelli hanno presentato una retrospettiva di creazioni YSL, per celebrare i quarant'anni della moda del designer, davanti a 80.000 tifosi e oltre 170 canali sportivi internazionali.


Nel gennaio 2002, il designer 65enne ha annunciato il suo ritiro. Rendendo omaggio ai suoi mentori, tra cui Christian Dior, Balenciaga, Schiaparelli e Chanel, ha rivelato che la sua decisione era basata sul disgusto di un'industria che era diventata governata più dal profitto commerciale che dall'arte. "Non ho nulla in comune con questo nuovo mondo della moda, che è stato ridotto a semplici vetrine", ha detto. "L'eleganza e la bellezza sono state bandite." La notizia è arrivata solo 16 giorni prima che presentasse la sua ultima collezione di haute couture. In un finale perfetto per la sua carriera di 40 anni, lo spettacolo ha costituito una retrospettiva completa del suo lavoro: più di un'ora e mezza, ha caratterizzato oltre 250 abiti, 40 di loro nuovi modelli e 100 modelli. Un lacrimoso Yves Saint Laurent ha preso l'ultimo inchino mentre la sua musa di vecchia data, Catherine Deneuve, ha cantato Ma Plus Belle Histoire d'Amour.

Più