Elenco dei prodotti per produttore Rochas

Mostrando 1 - 10 di 10 articoli
Mostrando 1 - 10 di 10 articoli

Acquista profumi di marca Rochas


Nel 1925, avendo deciso che aprire la sua maison d'alta moda era l'unico modo in cui poteva permettersi di vestire la sua giovane moglie con stile, un bel francese di nome Marcel Rochas abbandonò una carriera legale per iniziare a disegnare bellissimi vestiti. In poco tempo, il nome di Rochas appariva prominente nei giornali e nelle riviste di moda accanto a quelli dei più influenti designer di Parigi: Chanel, Lanvin, Patou, Lelong e Vionnet.



Nel 1931, lui e Elsa Schiaparelli introdussero entrambi una spalla ampia e imbottita che sarebbe presto diventata la silhouette dominante. Spesso acclamato per le sue combinazioni di colori creativi, ha trasformato la vecchia regola dei due colori in testa nel 1934, utilizzando tre abiti in uno, mescolando abilmente toni tenui con colori brillanti. "Conta i tuoi colori!" Incalzò. Un forte senso di capriccio correva attraverso l'abbigliamento da giorno di Rochas; le tasche assumevano la forma di impronte di mani e portamonete di cuoio, i risvolti assomigliavano a fiamme. Le giovani donne accorrevano alla maison Rochas per dare un'occhiata al "Valentino della Couture", di oscura bellezza, Vogue riportò in un profilo del designer del 1936.



Dopo una visita a Hollywood, Rochas ha iniziato a vestire le più grandi star del momento, tra cui Marlene Dietrich, Loretta Young e Joan Crawford, che hanno tutti preferito il look da spalla forte. Rochas era ipnotizzato dalla sirena impertinente Mae West; infatti, un assaggio della sua forma corporea in un abito nero di pizzo avrebbe poi ispirato la bottiglia e il packaging dell'essenza inconfondibile della casa, Femme.



Rochas recitò Pigmalione sulla Hélène con gli occhi bluette, con un'espressione da fiordaliso, che la modellò nella sua musa ideale. Era una delle bellezze celebri di Parigi. "Ero una ragazza allegra quando ho incontrato Marcel. Dopo quello ero una femme ", avrebbe detto in seguito. "La Belle Hélène", come la chiamava il bel mondo, divenne il volto della casa, modellando tutto, dai cappelli di suo marito alla sua guêpière in vita, una cintura a lunga coda che conferiva a chi la indossava una figura a clessidra.


Dopo la morte prematura di suo marito nel 1955, Hélène Rochas prese il posto di presidente e divenne uno dei primi amministratori delegati francesi. Sebbene non avesse mai avuto intenzione di diventare una femme d'affari, ha dimostrato di avere il cervello migliore dei due. Ha lavorato per dieci ore e ha introdotto nuovi profumi come Madame Rochas e Moustache per gli uomini, per aumentare di dieci volte i profitti nel corso di un decennio.


Nel 1970, Hélène incassò tutto per godersi il suo sudato successo. La divisione della moda era già stata inattiva da molti, molti anni.


Alla fine, nel 1990, dopo aver brevemente rimuginato un ritorno alla couture, la casa ha ingaggiato l'irlandese Peter O'Brien per disegnare una linea di prêt-à-porter di lusso. Per lo più, questo era un metodo per stimolare la pubblicità dei lanci di profumi, non un fine in sé. Non è stato fino al 2002 che la casa moribonda si rese conto che poteva trarre grandi benefici da un'iniezione giovanile di fresco. Il prodigio belga Olivier Theyskens, che aveva sparato alla fama vestendo Madonna con un look da goth glam per gli Oscar del 1998, è stato il principe oscuro sfruttato per far rivivere la bellezza addormentata di Rochas.


I progetti ultrafemminili di Theyskens furono un successo immediato. Abbracciò il caratteristico pizzo Chantilly nero, incorporandone una variazione in ogni collezione. Ma erano gli squisiti abiti da sera di Theyskens che avrebbero riportato il nome quasi dimenticato di Rochas sulle labbra di tutti, in particolare a Hollywood, dove la folla dei red carpet svenne per le sue romantiche creazioni di demiure.


"L'identità della casa di Rochas è affermata, signorile e con un taglio da ragazza cool", ha proclamato Women's Wear Daily nel 2006. Nello stesso anno, la casa madre della casa, Procter & Gamble, ha chiuso la casa di moda. Il mondo della moda era sbalordito. Theyskens era un talento prodigioso e aveva appena vinto il premio internazionale CFDA. Ma sui libri, i cartellini dei prezzi delle sue sontuose confezioni - fino a $ 35.000 al dettaglio, inediti per qualsiasi cosa al di fuori della vera haute couture - non si aggiungevano ai profitti.


Nel 2008, la divisione moda della casa è stata ripresa di nuovo, questa volta con l'obiettivo di creare abiti lussuosi, ma pratici, a un costo più accessibile. Marco Zanini, un alunno di Versace e Halston, era l'uomo per il lavoro. Sin dalla sua collezione di debutto, che ha costruito attorno allo slip dress da donna, Zanini ha realizzato abiti morbidi e femminili per donne vere che hanno la sicurezza di mescolare il loro guardaroba in modi inaspettati. "Per me", ha detto nel 2011, "Rochas ha tutto a che fare con questo tipo di femminilità, piuttosto che con evidente sensualità e glamour mainstream".
Rochas è attualmente di proprietà della multinazionale americana di beni di consumo Procter & Gamble.

Più